Chiesa del Soccorso


Piccolo santuario molto pittoresco che sorge sull’omonimo promontorio a picco sul mare. Antico convento degli Agostiniani, fondato nel 1350 ca., fu soppresso nel 1653. La chiesa, nella sua veste attuale, risale al 1864. La costruzione, che ha conservato inalterati i caratteri della chiesetta degli antichi borghi marinari (al suo interno numerosi ex voto di marinai), è famosa soprattutto per la sua singolarissima facciata, bianca e adornata di una ricca scala ricoperta di preziose maioliche del ‘700. Lo stile, sia pure nella elegante semplicità, riassume l’architettura greco-bizantina, moresca e mediterranea in una mirabile fusione di graziose e armoniche forme. Dal bellissimo terrazzo maiolicato, in particolari condizioni atmosferiche, è possibile assistere al suggestivo fenomeno di rifrazione ottica noto col nome di raggio verde. All’interno una navata con cappelle laterali e l’abside sulla quale, fino al terremoto del 1883, s’innalzava una svettante cupola. Nella cappella di sin. un Crocifisso taumaturgico di ispirazione catalana (sec. XVI). La chiesa del Soccorso è, unitamente al Torrione, il simbolo della cittadina di Forio.


Filtra per